Allevamento Milanesi Oscar
Allevamento Oscar La nostra storia - Allevamento Milanesi Oscar Le razze - Allevamento Milanesi Oscar I cuccioli - Allevamento Milanesi Oscar Dove siamo - Allevamento Milanesi Oscar Contatti - Allevamento Milanesi Oscar

LE NOSTRE RAZZE:

» Barbone Toy
» Barbone Nano
» Volpino italiano
» Maltese
» Setter Irlandese

Volpino italiano

Origine: Italia.

Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e tipo primitivo. 

Il Volpino Italiano è una razza abbastanza giovane, nata intorno al 1600. Proviene dai cani dell'Europa del Nord. Razza popolare nella nobiltà romana e in toscana. E' una razza considerata molto elegante. Il suo nome deriva dalla parola "volpe".
Cane di piccola mole, mesomorfo, molto raccolto ed armonico nell'insieme. Si distingue a causa del suo folto pelo sollevato e abbastanza lungo, da orecchie da volpe sempre vigili e una coda arricciata. È un simpatico cane da compagnia, resistente alle malattie, longevo.

CURIOSITÀ
Nel periodo rinascimentale questo piccolo e intelligente cane compariva nelle nobili corti ed è stato compagno anche di Michelangelo durante il lavoro nella Cappella Sistina. Nel Settecento era conosciuto come Volpino di Firenze, e nell'Ottocento come Cane del Quirinale. Solo pochi decenni fa ha rischiato di estinguersi.

MORFOLOGIA
Quadrato e compatto, il Volpino italiano è coperto da un folto mantello costituito da pelo molto lungo e diritto, di tessitura vitrea, che non deve mai risultare cadente; i colori ammessi sono il bianco unicolore e il rosso unicolore (ammesso, ma non desiderato, il color Champagne). La testa è triangolare, con stop piuttosto accentuato; il muso è corto, appuntito, con canna nasale diritta e tartufo sempre nero. Gli occhi sono di grandezza normale, color ocra scuro. Le orecchie sono piccole, erette e a punta come quelle di una volpe. La coda, ricca di pelo, è ripiegata sulla schiena e viene portata piatta. 

STORIA
Discende con ogni probabilità da cani di tipo spitz presenti nelle regioni settentrionali italiane fin dall'età del bronzo: dunque non deriverebbe dagli Spitz tedeschi, ma dal comune progenitore di entrambi. Nel corso dei secoli condivise sia i palazzi dei nobili, sia i cortili delle fattorie, dove aveva l'incarico di tener desta l'attenzione dei più massicci e lenti mastini da guardia. Poi la razza subì un calo notevole, tanto che dopo il 1965 non vennero più iscritti cuccioli al Libro delle Origini. Nel 1984, tuttavia, l'Enci, nell'ambito del programma di recupero delle razze italiane, trovò nelle campagne ben 36 soggetti adeguati come riproduttori, che costituiscono i capostipiti dei Volpini attuali. 

TEMPERAMENTO
Il Volpino italiano è un cane molto intelligente, vivace e grazioso. E' una razza che si affeziona molto facilmente alla persona che se ne prende cura: un compagno leale che malgrado la piccola taglia sono accaniti nel difendere il padrone e la sua proprietà. Alcuni sostengono che le ragioni della sua rarità stanno nel fatto che in un periodo lo si è confuso con il Volpino di Pomerania che è quasi identico nell'aspetto e che quest'ultimo abbia preso il sopravvento. E' un canino dalle attitudini e dalle qualità sicuramente da apprezzare. 

AMBIENTE DI VITA
Si adatta molto bene sia in appartamento che in giardino. È particolarmente consigliato per la compagnia di persone sole, essendo un ottimo e devotissimo avvisatore. 

 

STANDARD 

Altezza: 

  • maschi da 27 cm a 30 cm
  • femmine da 25 cm a 28 cm

Peso: intorno ai 5 kg 

Tronco: con costruzione quadrata. La sua lunghezza è uguale all'altezza al garrese. 

Testa e muso: il muso è di lunghezza inferiore a quella del cranio. Le facce laterali sono tra loro convergenti. Il muso è appuntito. La canna nasale è rettilinea. Occhi color ocra di espressione viva e intelligente; Orecchie triangolari portate erette. 

Tartufo: sulla stessa linea della canna nasale e non è sporgente rispetto alla linea verticale anteriore delle labbra. Pigmentazione sempre nera. Umido.

Denti: perfettamente allineati e completi nello sviluppo e nel numero. La chiusura ideale è a forbice, ma è tollerata anche quella a tenaglia. 

Collo: di lunghezza pari a quella totale della testa con portamento sempre eretto. 

Pelle: aderente in tutte le parti del corpo. 

Arti: perfettamente in appiombo e perfettamente paralleli tra loro sia i posteriori che  gli  anteriori. 

Spalla: con lunghezza pari a 1/4 dell'altezza al garrese e con inclinazione di 60 gradi rispetto  al  piano  orizzontale.

Muscolatura: di buon sviluppo rispetto alle dimensioni del cane. 

Linea superiore: leggermente convesso ai lombi ma sempre rettilinea. 

Coda: portata in posizione corretta, cioè arrotolata sul dorso. La lunghezza è di poco inferiore all'altezza al garrese. 

Proporzioni: Costruzione nel quadrato, la testa ha una lunghezza di 4/10 rispetto alla lunghezza totale del tronco. 

Pelo: Lungo e molto folto con tessitura vitrea. Si deve sempre mantenere sollevato. Quando i soggetti di color bianco tendono all'ingiallimento, è consigliabile trattare il pelo con la saponetta di talco seguita da leggere spazzolature.

Colori ammessi: bianco uniforme, rosso uniforme ed il colore champagne che è ammesso ma non desiderato. 

Difetti più ricorrenti: depigmentazione del tartufo, misure fuori standard (altezza di 3 cm oltre i limiti), canna nasale convessa, enognatismo, divergenza degli assi cranio-facciali, anurismo, colori non previsti, macchie rosse su fondo bianco, monorchidismo, criptorchidismo. 


I PIÙ RICERCATI

Cuccioli di Volpino Italiano con pedigree

Cuccioli di Volpino Italiano con pedigree

Cucciolata di Volpino Italiano nati a novembre
Cuccioli di Setter Irlandese Rosso

Cuccioli di Setter Irlandese Rosso

Cucciolata di Setter Irlandese Rosso nata a gennaio

CERTIFICAZIONI E SPONSOR

enci fci
mangime-monge
MILANESI OSCAR ©2019  - Via G. Bentini, 26 - 47122 Forlì (FC) - Cell. 0039 348 7766924 - C.F. MLNSCR70M24D705M - P. IVA 03712520406

Valid XHTML 1.0 Transitional